Top
5º Smart Utility Open Meter - Milano, 23 novembre 2017 - Energia Media
fade
7018
single,single-post,postid-7018,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

5º Smart Utility Open Meter – Milano, 23 novembre 2017

save-the-date-suom-001

5º Smart Utility Open Meter – Milano, 23 novembre 2017

5º Smart Utility Open Meter

Smart Meter, tra processi innovativi e sostenibilità economica

Milano, 23  novembre 2017

Palazzo Isimbardi, via Vivaio 1

 

L’appuntamento annuale dello Smart Metering Group di Anie pone l’attenzione sui temi caldi del momento, con l’obiettivo di tracciare le linee di sviluppo anche per il 2018. Oramai i contatori elettronici basati su principio di misura statico sono già alla seconda generazione: ne è una testimonianza il progetto “Open Meter (2G)” (nuova campagna di installazione dei contatori elettrici), già avviata su scala nazionale ed in corso di implementazione. Anche i contatori gas statici sono ad una sorta di 2.0, nel senso che i Costruttori Metrici hanno perfezionato le loro release iniziali ed inoltre nuovi operatori si affacciano sul mercato italiano con prodotti basati su principio statico di misura. I contatori idrici seguono questo processo evolutivo con velocità diversa, ma certamente anche per l’acqua si assiste ad una vivacità di mercato dei contatori intelligenti statici nelle applicazioni acquedottistiche.I contatori di calore (heat meters, da non confondere con i sistemi di ripartizione delle spese di riscaldamento centralizzato), nelle reti di teleriscaldamento (servizio calore), già da tempo utilizzano tecnologie statiche per i sensori di portata volumetrica del fluido termovettore. Cogliendo tutto il valore del nuovo Manifesto dello Smart Metering Group (SMG) di ANIE, le Aziende che si riconoscono in questa dichiarazione di “modernità & innovazione”, intendono migliorare il canale di comunicazione sia verso le Utility, sia nei confronti delle Autorità preposte, per consolidare dinamiche e azioni che spingano il Paese verso reali processi d’innovazione, a vantaggio prima dei cittadini consumatori e poi delle diverse filiere industriali. In particolare, lo SMG ritiene che per il Sistema Paese i benefici di uno smart metering evoluto sia duplice: da un lato l’impiego di sensoristica di misura di natura elettronica (digitale) che ne garantisca le prestazioni metrologiche nel tempo (il principio statico non è soggetto ad usura e a deterioramento prestazionale), dall’altro lato la realizzazione di un’infrastruttura di comunicazione che, sebbene nativa per il servizio telemisura, consenta alle smart city di diffondere sempre più servizi a valore aggiunto che si avvalgono dell’infrastruttura di smart metering. Per dirla con uno slogan: “smart metering e smart city: un binomio imprescindibile”! Un appuntamento particolarmente significativo che si propone di lasciare all’Autorità a fine mandato e al nuovo collegio che si insedierà a fine marzo, una serie di spunti e strumenti per operare con sempre maggior rigore e ricchezza di contenuti nei confronti della filiera e degli stakeholders.

SUOM 2017 legherà come in altre edizioni quei temi che oggi compongono come un puzzle evoluto il quadro del settore, toccando problematiche metrologiche così come prettamente connesse a linguaggi di comunicazione e protocolli, spingendosi a meglio declinare il rapporto tra smart meter e il variegato e affascinante mondo dell’IoT nei servizi di pubblica utilità, che guardano con sempre più concretezza alla realizzazione di Smart District e Smart City. Un dialogo dunque verso istituzioni, associazioni, imprese e ricerca che lo Smart Metering Group di Anie come di consueto arricchisce con la propria visione e le tante competenze. Anche con l’obiettivo di spingere i diversi segmenti a un maggior coraggio nell’utilizzo di soluzioni realmente innovative, invitando a pensare secondo nuovi criteri di sostenibilità anche attraverso analisi economiche in grado di comprendere pienamente i processi complessivi che guidano l’utilizzo di smart meter.

Infine è bene rilevare come Smart Metering significhi oggi mettersi in relazione con argomenti che sottendano a un netto cambiamento rispetto alle dinamiche tradizionali del mondo energetico. Data management e big data, cyber security, interoperabilità, partecipazione attiva dei piccoli clienti al bilanciamento del sistema raccontano di un mondo che cambia velocemente andando verso diversificazione, libertà di scelta, maggiore efficienza e possibili minori costi. Con al cuore uno strumento che misura il futuro.

 

 

Programma

 

Le iscrizioni sono chiuse.

 

 

Print Friendly
Energia Media