Top
Cyber security e servizi di pubblica utilità: il settore idrico - Energia Media
fade
6472
single,single-post,postid-6472,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Cyber security e servizi di pubblica utilità: il settore idrico

lucchtti-azzurri

Cyber security e servizi di pubblica utilità: il settore idrico

I numeri non lasciano spazio a dubbi. Si prevede che nel 2020, a livel lo globale, i dispositivi connessi saranno tra i 20 e i 50 miliardi, men tre in Italia le stime del Politecnico di Milano parlano di 10,3 milioni di oggetti connessi a fine 2015 grazie alla rete cellulare con una crescita che sfiora il 30%, ai quali si aggiungono i 36 milioni di smart object che stanno alla base dei contatori elettrici, i 500.000 contatori gas tra mite radiofrequenza e oltre 600.000 lampioni che sfruttano la connessione PLC o la radiofrequenza […].

Continua a leggere: sfoglia e scarica il Focus

 

Print Friendly
Enzo Maria Tieghi

Amministratore Delegato di ServiTecno ed esperto in sicurezza informatica