Top
Forum CIG. La risorsa gas protagonista del processo di decarbonizzazione - Energia Media
fade
7935
post-template-default,single,single-post,postid-7935,single-format-standard,eltd-core-1.0,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Forum CIG. La risorsa gas protagonista del processo di decarbonizzazione

Forum CIG. La risorsa gas protagonista del processo di decarbonizzazione

L’edizione 2018 del Forum Cig appena conclusasi ha portato all’attenzione una serie di importanti tematiche. A partire dalla constatazione, trasversale a più interventi, che il sistema multigas è pienamente al centro del processo di decarbonizzazione a cui il pianeta va (in modo virtuoso) incontro. Con l’accento sul fatto che – tecnologie estrattive a parte che porteranno la risorsa fossile a una disponibilità che si avvicina ai 250 anni – si può oggi tranquillamente parlare di gas come fonte rinnovabile. Biogas, biometano, power to gas, GNL conducono a un’idea del tutto nuova rispetto a un ambito senz’altro maturo, ma che le tecnologie – a più livelli e di più sistemi – aprono; portando pienamente all’interno di un’idea multi energy (o mix energetico) anche al sistema multigas.

Se guardiamo da questa articolazione il comparto, ben si comprende come smart meter, smart grid, isole energetiche insieme a digitalizzazione, parlino di un segmento maturo e al tempo stesso in continua evoluzione. Proprio l’introduzione degli smart meter per esempio – a cui il CIG ha dato un contributo fondamentale – ha portato all’evoluzione verso una mondo fatto sempre più di digital utility, dove il tema misura ha avuto il merito di traghettare verso una nuova cultura i gestori del servizio; i quali si stanno oggi confrontando con skill e professionalità che fino a qualche tempo non avevano ragione di essere se accoppiate alla risorsa gas.

Il Forum ha avuto anche quest’anno questo innegabile merito: di portare know how ed esperienze su temi centrali come la sicurezza, al tempo stesso portando gli operatori presenti a confrontarsi con visioni, progettualità, tecnologie, modelli di servizio e business vicini ai trend – anche di lungo termine – che si andranno via via prefigurando.

Trend che rispondono non solo a problematiche verso cui spinge per esempio la forte digitalizzazione del comparto (pensiamo alle criticità portate dalla cyber security solo per citare un ambito “caldo”), ma che guardano anche a tematiche di ordine socio economiche di grande rilievo. L’accento a questo proposito, per citare un segmento che si sta rivelando strategico, va al tema del GNL (Gas Naturale Liquefatto), più volte evocato durante il Forum e declinato su due macro ambiti dal forte rilievo: quello dei trasporti marittimi e pesanti, dove con la sostituzione del gasolio con il GNL andrà a ridurre di molto le emissioni; e quello, altrettanto importante, della convergenza di modello tra GNL e digitalizzazione, che porterà sistemi energetici virtuosi e sostenibili economicamente all’interno di aree remote. In questo caso si andrebbe a intervenire su località a rischio di spopolamento portando energia a costi accessibili e fibra ottica, in un combinato capace di fornire le necessarie infrastrutture a cittadini e imprese che desiderino sviluppare le proprie attività senza lasciare i territori d’appartenenza.

I temi dell’innovazione, delle tecnologie, dei finanziamenti, del rapporto tra utility e industria 4.0 sono stati toccati al Forum CIG e verranno ripresi nell’evento che CIG stesso costruirà all’interno di CH4, la sezione che H2O dedica alla risorsa gas; una partnership che si preannuncia pregna di contenuti e valore.

 

Print Friendly, PDF & Email
Eventi Energia Media