Top
Governance, innovazione, nuovo management. Come rispondere alla crisi idrica? - Milano, 12 settembre 2017 - Energia Media
fade
6733
single,single-post,postid-6733,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Governance, innovazione, nuovo management. Come rispondere alla crisi idrica? – Milano, 12 settembre 2017

copia-di-3-teaser-copia-001

Governance, innovazione, nuovo management. Come rispondere alla crisi idrica? – Milano, 12 settembre 2017

Governance, innovazione e nuovo management. Quale strategia per rispondere alla crisi idrica?
Milano, 12 settembre 2017

Ore 14.30-17.30

Palazzo Isimbardi, Via Vivaio, 1

Sala degli Affreschi

 

Esiste un “Sistema Italia” in grado di indicare percorsi di sviluppo per una nuova filiera industriale per il settore idrico? Individuate ormai da tempo priorità, necessità, emergenze e cifre d’investimento, il sistema idrico italiano necessita – come risaputo – di ingenti investimenti per riqualificare reti e sistemi di depurazione e di buone idee.
Nel panorama italiano operano soggetti diversi, alcuni pronti a innovare e a investire in soluzioni d’avanguardia, altri avanzati tecnologicamente ma ancora poco propensi sia a fare filiera che a guardare con più attenzione alle risorse economiche e ambientali, e altri ancora arroccati su soluzioni di retroguardia e affatto intenzionati a impiegare risorse per modernizzare il servizio.
Il workshop si pone l’obiettivo di affrontare il tema di come deve cambiare il S.I.I. per affrontare le nuove sfide imposte dai cambiamenti climatici, da una parte, e dai più stringenti stan- dard contrattuali dall’altra, soffermando l’attenzione sui casi d’eccellenza e sulle posizioni più innovative.
Un’occasione per mettere a confronto esperti provenienti dal mondo industriale e delle utility per un trasferimento di idee e di soluzioni utili ad affrontare in modo adeguato le sfide sul campo.
Innovazione e management: una nuova cultura capace di portare a un cambio profondo nei comportamenti e nelle pratiche di tutti i soggetti coinvolti, dai cittadini ai componenti della catena di utilizzatori (industrie, agricoltori, ecc.). E tutela della risorsa idrica alla luce delle ricorrenti emergenze.

 

Programma

 

Direttiva quadro acque 2000/60/CE – Viviane Iacone, Direzione Generale Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, Regione Lombardia

 

Print Friendly
Energia Media