Top
La Piattaforma Nazionale di Ricerca e Innovazione - Energia Media
fade
3550
post-template-default,single,single-post,postid-3550,single-format-standard,eltd-core-1.0,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

La Piattaforma Nazionale di Ricerca e Innovazione

La Piattaforma Nazionale di Ricerca e Innovazione

Indirizzare la cyber security dei sistemi energetici significa affrontare la sicurezza di architetture di controllo che interconnettono i sistemi ICT degli operatori di rete con quelli dei gestori di generatori da fonti rinnovabili e con utenti attivi industriali, commerciali, residenziali e domestici.

Garantire la sicurezza di sistemi cyber-fisici di questa portata non può prescindere da un approccio di analisi del rischio in grado di dominarne la topologia, comprendere gli effetti di minacce sempre più insidiose sulle funzionalità del controllo e valutarne le conseguenze sull’erogazione del servizio e l’impatto in termini di perdite umane, economiche, riservatezza e reputazione aziendale. Conoscere il valore del rischio consente una valutazione oculata degli investimenti necessari per l’implementazione e la gestione delle misure di sicurezza.
Nell’analisi del rischio cyber dei sistemi energetici è fondamentale disporre di metodi che consentano di sistematizzare e semplificare il calcolo del rischio stesso, per garantire di non trascurare elementi influenti senza perdersi in inutili esplorazioni esaustive.

Grazie alle competenze maturate da RSE attraverso la partecipazione al gruppo di lavoro CEN/CENELEC/ETSI, incaricato del mandato europeo EU/490 sulla standardizzazione delle smart grid, e ai comitati IEC sullo sviluppo degli standard di sicurezza, nel progetto SoES RSE ha applicato a diversi casi smart grid una metodologia di analisi della sicurezza articolata nella definizione dell’ architettura ICT, l’identificazione di livelli di rischio, la definizione di requisiti di sicurezza e delle contromisure integrabili in un disegno di architettura sicura per il caso d’uso in esame. In linea e in continuità con quanto introdotto nella presentazione di Enisa, la valutazione della sicurezza delle architetture ICT dei casi d’uso ha fornito indicazioni utili allo sviluppo di policy per il settore energia, in grado di recepire i requisiti di cyber security e gli sviluppi tecnologici applicabili alle funzioni svolte dai sistemi energetici. Un contributo importante allo sviluppo del framework regolatorio auspicato dal
Chairman.

Nella Piattaforma Nazionale di Ricerca e Innovazione di RSE le attività di analisi dei rischi cyber si avvalgono dei risultati di valutazioni sperimentali svolte presso il Laboratorio Power Control Systems – Resilience Testing.

La piattaforma ICT del Laboratorio è finalizzata ad integrare in scenari di controllo realistici e basati su standard di comunicazione misure di sicurezza di tipo preventivo e correttivo, a bordo dei componenti di comunicazione e dei dispositivi preposti al controllo della rete e dei generatori distribuiti.
L’attività sperimentale si caratterizza innanzitutto come un’attività di test della sicurezza in cui vengono valutate le funzionalità degli standard di sicurezza emergenti o in corso di sviluppo e, sulla base dei dati raccolti sessioni di test configurabili, vengono calcolati diversi indicatori QoS delle comunicazioni standard in presenza di cyber security e processi di attacco.

Il Laboratorio sviluppa anche sessioni dimostrative in cui gli strumenti di monitoraggio della QoS e fault management integrati nella piattaforma svolgono un ruolo fondamentale nella gestione dei rischi residui e nella identificazione/applicazione di azioni di difesa.


A cosa serve dunque una Cyber Security per il settore Energia?
A contribuire a mantenere la luce verde sullo stato di sicurezza del sistema cyber fisico e a gestirne gli stati di allerta.

 

2 dicembre 2014

Print Friendly, PDF & Email
Giovanna Dondossola

RSE- Ricerca Sistema Energetico