Top
PAPER – Il GNL nei trasporti - Energia Media
fade
3565
post-template-default,single,single-post,postid-3565,single-format-standard,eltd-core-1.0,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

PAPER – Il GNL nei trasporti

PAPER – Il GNL nei trasporti

Il GNL come carburante per i trasporti: stradale, marittimo e ferroviario. L’Europa si sta muovendo per garantire un accesso più semplice ai fornitori e per creare le condizioni migliori allo sviluppo delle infrastrutture necessarie alla diffusione di questa fonte energetica. Il seguente articolo è tratto da “Il GNL nei trasporti. Verso una priorità della politica energetica dell’unione europea”, saggio di Samuele Furfari, Consigliere del Direttore Generale della DG Energia della Commissione europea e professore di geopolitica dell’energia presso l’Università Libera di Bruxelles. 

Il documento completo è leggibile e scaricabile gratuitamente cliccando sulla figura in fondo alla pagina. 

Il 16 febbraio 2016 la Commissione europea ha pubblicato una comunicazione “relativa a una strategia dell’Unione europea (UE) in materia di gas naturale liquefatto e stoccaggio del gas”(1) che mira a valorizzare appieno le possibilità di accesso al mercato internazionale del GNL, in espansione, e per rendere l’UE un mercato attraente per i fornitori. Pertanto, l’Unione europea deve garantire che sia realizzata la necessaria infrastruttura per completare il mercato interno e consentire agli Stati membri di beneficiare dell’accesso ai mercati internazionali del GNL. In oltre, deve anche completare il mercato interno del gas per inviare i corretti segnali di prezzo – sia per attirare il GNL laddove è necessario sia per consentire la realizzazione dei necessari investimenti nell’infrastruttura; questo implica intensificare gli sforzi per rafforzare la cooperazione con i partner internazionali al fine di promuovere mercati del GNL liberi, liquidi, trasparenti e di dimensioni mondiali.

Si dovrebbe dunque intensificare il dialogo con i fornitori attuali e futuri e gli altri principali consumatori di GNL al fine di rimuovere gli ostacoli agli scambi di GNL sui mercati mondiali. Questa strategia proposta dalla Commissione europea prevede anche un maggior use del GNL nel settore del trasporto. L’uso del GNL nel trasporto pesante su strada e nel trasporto marittimo può ridurre le emissioni di diversi inquinanti e, nel caso del trasporto per nave, può consentire al settore di rispettare i requisiti di riduzione del tenore di zolfo e azoto dei combustibili per uso marittimo utilizzati nelle zone di controllo delle emissioni. Per questo motivo la Commissione prosegue il suo impegno per stabilire un quadro normativo armonizzato che favorisca lo sviluppo del GNL nel settore del trasporto. Questa pubblicazione presenta la situazione e il potenziale di utilizzo del gas nel settore dei trasporti, in particolare per il quello pesante su strada e marittimo.

(1) Commissione europea, Comunicazione relativa a una strategia dell’UE in materia di gas naturale liquefatto e stoccaggio del gas, COM(2016) 49 finale del 16 febbraio 2016.

1 luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email
Samuele Furfari

Consigliere del Direttore Generale della DG Energia della Commissione europea e professore di geopolitica dell'energia presso l'Università Libera di Bruxelles