Top
Smart City Firenze - Produzione culturale driver di sviluppo, 23 marzo 2018 - Energia Media
fade
7435
post-template-default,single,single-post,postid-7435,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Smart City Firenze – Produzione culturale driver di sviluppo, 23 marzo 2018

Smart City Firenze – Produzione culturale driver di sviluppo, 23 marzo 2018

Smart City Firenze – Produzione culturale driver di sviluppo

23 marzo 2018

Sede Confindustria

Via Valfonda, 9 Firenze

 

L’unione tra cultura e Smart City può essere considerata da differenti angolazioni. Il workshop si concentra in particolare sull’importanza di far crescere i nostri contesti urbani in riferimento alla propria capacità di fare cultura, di valorizzare nuove forme d’arte, conservando al tempo stesso il patrimonio esistente. Inoltre, l’arte può contribuire a riqualificare spazi urbani, per trovare nuove forme di socialità e “ricucire” parti di tessuto metropolitano da riaggregare e includere in  smart community.

In questo senso l’impiego intelligente delle tecnologie a servizio del patrimonio artistico può offrire soluzioni smart per proteggere, conservare, valorizzare al meglio i beni culturali con interventi di diversa estrazione che riguardano per esempio la luce e la gestione corretta degli edifici pubblici.

Agli interventi promossi dalle istituzioni, le città culturalmente più vivaci e propositive affiancano una consistente offerta privata, fatta sia da iniziative puntuali sia da progetti stabili: mostre, concerti, eventi pubblici e visite a spazi permanenti a disposizione dei cittadini divengono elementi qualificanti di una variegata proposta; per la crescita del tessuto urbano con le sue comunità.

La via italiana alle Smart City non può dunque ignorare la cultura, cercando un’unione equilibrata e armonica fra nuova produzione artistica, rispetto dei beni storici, utilizzo della tecnologia e fruibilità il più possibile allargata in grado di coinvolgere le forze più innovative e vive della città.

 

Programma

Presentazioni:

Sviluppo economico e produzione culturale. Fra interventi pubblici e iniziative private

– Paolo Gibello, Presidente Fondazione Deloitte

“Riprenditi la città, riprendi la luce” 

– Mariella Di Rao, Associazione Italiana di Illuminazione

Smart Polis

– Bruna Di Palma, Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali ITABC

La tecnologia al laser al servizio dei beni culturali

– Alessandro Zanini, El.En

Tecnologie per una smart culture

– Marco Cappellini, Centrica VirtuItaly

Smart City Firenze: produzione culturale driver di sviluppo. Approccio Data Driven

– Giuseppe Sola, Olivetti

Print Friendly, PDF & Email
Eventi Energia Media