Top
Smart Land - Pegognaga Innovation Hub, 8 giugno 2018 - Energia Media
fade
7766
single,single-post,postid-7766,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Smart Land – Pegognaga Innovation Hub, 8 giugno 2018

estratto-da-3-teaser-copia-2-001

Smart Land – Pegognaga Innovation Hub, 8 giugno 2018

SMART LAND PEGOGNAGA INNOVATION HUB 

MODELLO DI SVILUPPO PER IL TERRITORIO

8 GIUGNO 2018

 

 

Smart Land Innovation Hub, riunisce una serie di stakeholder del territorio con obiettivi di concreta progettualità, in risposta a una doppia domanda: “Come immaginiamo il territorio nel 2030?” e “Quali sono le necessità oggi?”.


L’Oltrepò mantovano è – fra luci e ombre – un territorio in evoluzione. Il sistema pubblico va verso l’aggregazione delle piccole realtà comunali. Le imprese del distretto diminuiscono di numero ma crescono per dimensione; quelle artigiane vivono un cammino di ulteriore frammentazione.
Il sistema produttivo, intanto, si modifica: con una netta diminuzione della manifattura in favore dei servizi. E con la ristrutturazione del sistema di produzione, la popolazione tende a concentrarsi, come nel caso dei due “poli” – fra loro opposti – di Suzzara e Poggio Rusco. (Per maggior approfondimento si veda Oltrepò 2027 costruiamo benessere. Analisi socio-economica territoriale e prospettive di sviluppo, a cura della Consulta Economica d’area Oltrepò mantovano)

Il gruppo di lavoro formato da rappresentanti dei 23 comuni del consorzio dell’Oltrepò Mantovano, imprese che lì hanno sede, l’utility di riferimento e i consorzi agricoli più rappresentativi individuerà idee e punti da sviluppare e da tradurre in progettualità. Un’occasione di confronto che – con il supporto di esperti in materia economico-finanziaria – avrà come obiettivo quello di individuare gli strumenti adeguati per realizzare i progetti ritenuti d’interesse.

L’incontro è previsto per il pomeriggio dell’8 giugno e sarà strutturato su 2 momenti. Durante il primo, idee per un “Futuro-Futuro”, si proverà ad immaginare il territorio al 2030; nel secondo, si tracceranno le linee progettuali e operative a breve termine. L’incontro si si chiuderà con un confronto finale e con la definizione del timing di lavoro per i mesi successivi.

Print Friendly
Eventi Energia Media